venerdì 20 giugno 2008

SCARPETTE ROSSE


Torno a casa
faccio due passi
le mie scarpette rosse
sono illuminate a intermittenza dalla luce dei lampioni
saltello in mezzo alla strada
giocando a campana
come da bambina
i miei capelli danzano nell'aria fresca
dei primi giorni d'estate
Na na nana na nana na
canticchio un motivetto
sentito chissà dove
ripenso a ciò che di straordinariamente ordinario
i miei occhi hanno visto in questa lunga giornata
il rumore dei miei passi rimbomba nella notte
ed ho la sensazione forte e speziata
come la sigaretta che sto fumando
che questa notte mi appartenga
nonostante chiunque possa dire la stessa cosa
nonostante sia di tutti e di nessuno
nonostante provi inutilmente a stringerla tra le dita
lei non si lascia prendere mai
perchè lei non appartiene a nessuno
ma lascia che ognuno di noi creda
che se solo volesse
potrebbe stringerla tra le mani

5 commenti:

carpe diem ha detto...

mi piace la foto tua fango con la lana, diversa, particolare.

sono stata bene ieri sera.

carpe diem...

miwako ha detto...

grazie fango,anche a me piace questa foto!sono stata bene anch'io ieri sera,era tanto che non passavamo una serata insieme ...

Anonimo ha detto...

anche a me piace questa foto

Mami ha detto...

Vabbè dai mi aggiungo.. anche a me piace la foto XD

Anonimo ha detto...

La favola di Andersen? Il mago di Oz? O un vecchio film di nonsochi?