mercoledì 26 novembre 2008

ENDOVENA CHI VIENE A CENA?


E'da un po' di tempo che sento parlare di questo TWILIGHT,la saga iniziata da Stephenie Meyer nel 2005 e arrivata al quarto libro, che ha per protagonisti una ragazza-della-porta-accanto 17enne e un "giovane" vampiro,17enne da 108 anni.Ieri sera,complice un po'di propaganda favorevole da parte di qualche amica e parente, vado al cinema con tre amiche per vedere la trasposizione cinematografica. Premesso che sono un po'troppo grande per queste storie adolescenziali, devo dire è stato davvero carino. Tralasciando qualche dettaglio su cui riservo dei dubbi, come il cerone bianco eccessivamente finto e che fa troppo teatro kabuki per essere reale,e qualche scena che mi ha lasciata un po'perplessa, come lo scontro tra le due bande di vampiri che fa molto "it's like that" dei Run DMC (e per quanto ami questa canzone e questo video, in una scena in cui la tensione dev'essere alta, non posso ritrovarmi a pensare al tipo con la massa informe di riccioli che, nel video, gira su se stesso usando la testa come perno), oppure le scene in cui il gruppo di vampiri cattivi caccia gli umani, in cui gli attori forzano un po' troppo la mimica facciale e del corpo e,come se non bastasse, puntualmente parte la musica da cattivi-dei-film-anni-novanta che fa un po'troppo primi episodi di Buffy (carini si,ma datati 1997). A parte questo, è un film senza troppe pretese,realizzato con un budget veramente umile per essere diventato un film sbanca-botteghino. Ho apprezzato qualche rivisitazione del solito clichè del vampiro che se sfiora la luce del sole si brucia, sostituito con una specie "shining", uno "sbriluccichio" della pelle che da diafana diventa brillante, tipo vestito-di-Barbie-regina-delle-feste. Gli attori protagonisti sono credibili nei rispettivi ruoli, e anche gli interpreti della "famiglia" Cullen; un po'meno i personaggi di contorno, tipo i compagni di scuola di Isabella, decisamente troppo "piatti". Detto ciò posso lasciarmi andare ad una sviolinata sull'eterna bellezza delle storie d'amore impossibili: Edward, bellissimo, gentile, immortale e intelligente,così bianco ed etereo da sembrare finto; inoltre non è da tutti gli ultracentenari sfrecciare ai 130 con una volvo C30! Isabella, bella e solitaria, timida e un po'impacciata che si innamora dell'unica persona nella scuola che sembra non badare minimamente al suo arrivo.Si amano, si cercano, si allontanano, Edward si mostra per quello che è ma lei non lo teme, si fida di lui, il sangue di lei è un afrodisiaco da cui lui cerca di non farsi accecare, per quanto sia difficile, i suoi sentimenti sono contrastanti e paradossali, la ama a tal punto da volerla uccidere, ma invece-per ora- le salva la vita, impedendole di trasformarsi in vampiro.Questo, più o meno, è tutto. Negli ultimi anni mi sono scoperta una fan del genere fantasy , anche se questo non è certamente il miglior rappresentante della categoria, è decisamente nelle mie corde:c'è amore,passione,scontro,impossibilità di stare insieme,il tutto condito da una modesta dose di sangue con banchetti a tema; fino ad ora non ho mai letto nulla che appartenesse al genere fantasy, perciò mi sembra il momento giusto per cominciare, infatti voglio leggere i libri, tutti e quattro. So che probabilmente questo comprometterà la serietà delle mie letture, ma d'altra parte ogni tanto sento il bisogno di alternare Simone de Beauvoir, Tolstoj e Wilde a Sophie Kinsella, per "riposare" un po'la mente, e quindi perchè no? "Gli indifferenti", "L'eleganza del riccio","Un cappello pieno di ciliegie" e poi pausa-"Twilight"!

6 commenti:

carpe diem ha detto...

mi sembra allora un bel film a me paicciono generi fantasy staccano un po' dal solito!

Anonimo ha detto...

il tuo giudizio non è oggettivo perchè sei stata stregata dal giovine che presto diventerà mio marito anche se sarà dura trovarlo ad ogni modo la carnagione palliduccia da vampira ce l'ho quindi sono a posto ti consiglio anche potter per spegnere i neuroni
un bacione sorellina sbavante!

p.s. SI AVVISA LA GENTILE CLIENTELA CHE IN QUESTO COMMENTO LA PUNTEGGIATURA è STATA VOLONTARIAMENTE TRALASCIATA PER MISURARE LA VOSTRA CAPACITà POLMONARE

Sara Cullen ahahaha

Anonimo ha detto...

tessaaaaaa non ci provare..sei già impegnata con troppi baldi giovinotti,questo non ti preoccupare che me lo prendo su io..
cooomunque..devo dire che il commento di francesca è decisamente condivisibile dalla sottoscritta (forse avrei forzato la mano nella descrizione del giovane cullen,che a mio parere è il perfetto esempio di 'regalo per vecchie acide zitelle che devono rifarsi gli occhi,by madre natura'..eeeh sgià..tra me e sara serviva un secchio per contenere la bava che sgorgava a fiumi dalle nostre bocche..
il libro comunque non è male:è una lettura molto leggera e stranamente piacevole..in 4 ore lo termini..degli altri volumi non so dirti a parte il 2..
bacio giulia(amica di sara)

miwako ha detto...

@fango: vai a vederlo se ti capita, non è male e poi puoi rifarti gli occhi con il giovane e aitante vampiro!
@ sara e giulia: smettetela di sbavare ragazzine!uahahaha sto scherzando ovviamente!sorellina, sono svenuta a "palliduccia"per leggere il tuo commento!Giulia, avrei potuto scrivere un post solo per descrivere la diafana bellezza da obitorio di Edward, ma vista la mia veneranda età, ho dovuto mantenere un certo contegno...ma in realtà pensiamo tutte la stesa cosa...

Mami ha detto...

Le critiche che hai appena fatto sono quelle che ho sentito da chiunque XD Credo di capire che infondo è scorrevole come film ma rovina completamente il libro T___T Cmq leggiti la saga se puoi ^^ Io ho letto solo i primi due per ora e aspetto natale per avere gli altri (anche se mi dicono che l'ultimo rovina tutto x__x) però è molto carina e insomma a me piace ^^ Io forse settimana prx lo vado a vedere..

Maaa... mi parlava mia madre de "L'eleganza del riccio".. com'è?

miwako ha detto...

Il fatto è che se avessimo 15 anni saremmo in adorazione per questo film, ma avendone 9 in più(oh mio dio!), la faccenda cambia radicalmente!Peccato anche per i dialoghi, decisamente scarni.So che hai letto i libri perciò è più difficile,ma se ci riesci,quando vai a vederlo,cerca di non paragonarlo troppo al libro e di non aspettarti un film chissà quanto maturo e profondo,insomma,calati nei panni di una 15enne che va a vederlo e si strugge come abbiamo fatto noi per "romeo+giulietta"di Baz Luhrmann ben 12 anni fa! Rivisto da adulto fa tutto un altro effetto, e ti dirò che non mi piace quel film, mi piace l'idea di quanto all'epoca mi sia piaciuto e mi abbia commosso, non so se mi spiego.Poi bisogna aggiungere che Romeo+Giulietta è,qualitativamente parlando, nettamente superiore a Twilighit e i dialoghi essendo per la maggiorparte sfociati direttamente dalla penna di Shakespeare non sono nemmeno paragonabili.E comunque il caro edward è così bello che potresti anche concentrarti su di lui e ignorare tutton il resto!

L'eleganza del riccio l'ho appena finito, e mi è davvero piaciuto!ben scritto e strutturato,a tratti divertente a tratti così colto da farti sentire stupido perchè ignori le correnti pittoriche russe di natura morta.Ho fatto un pianto colossale, mi ha proprio emozionato,leggilo se ti capita. anzi,se vuoi te lo presto!
Ultimamente non riesco a non essere prolissa...ora basta però! ^_^