martedì 27 gennaio 2009

LA ZARINA


La mia faccia dopo otto ore in piedi davanti alla cassa a battere scontrini. Devo solo farci l'abitudine e pregare Dio di non arrivare mai a sera con dei soldi mancanti in cassa. Mi consola che: A) si tratta di un mese, full time, ma pur sempre un mese; B) definirei lo stipendio alto, e il fatto che tutti quei soldi andranno a finire illibati nel fondo erasmus, mi rende immensamente felice; C) Se in futuro mi ricapiterà di lavorare come cassiera per racimolare qualcosa ( dal mio punto di vista, cioè dietro al bancone a fissare un terminale e battere scontrini, commessa e cassiera sono due mansioni differenti), non sarò del tutto digiuna a quel coso con tanti tasti e i pulsanti colorati; D) sembra incredibile, ma la forza propulsiva che dà alla mia voglia di studiare è moltissima. Cioè, non che io ora riesca a studiare, quasi niente per il tempo che mi rimane, ma stando a contatto con questo tipo di lavoro, penso tra me e me :" Farò il possibile perchè questo non sia il mio lavoro", che tradotto significa che ogni santo giorno questa distanza paradossale tra ciò che sto facendo ora e ciò che vorrei per il mio futuro, mi ricorderà ciò che voglio davvero. Mi impegnerò a fondo per raggiungere i miei obiettivi, trovare la mia strada, avere un lavoro che mi stimoli e mi soddisfi.
Detto ciò me ne vado a dormire, magari domattina, dopo qualche ora di sonno, non sembrerò più Bud Spencer... spero...

5 commenti:

Nev-Mal ha detto...

Studi moda a Firenze? Più come Mika che come Miwa, allora...bellissima l'immagine iniziale, ma uscirà il numero nuovo di Nana (la Yazawa-si scrive così?-ci fa soffrire...). Infine, complimenti per quella lista di aspetti positivi in qualcosa che non ti piace affatto!
Nev

Giorgia Bernardini ha detto...

le fantastiche nev e mal hanno scovato anche te!!!

beh è bellissimo ch tu riesca a trovare lo stimolo per studiare in un lavoro la cui futuribilità frustra ognuno di noi.
hai ragione, per l'erasmus ne vale la pena.
per un erasmus si può fare di tutto.

a presto.

carpe diem ha detto...

caro il mio fango da commessa a cassiera sono due faccende ben differenti!
pensa dai che un po' di sacrificio sarà ripagato con l'erasmus!

Mark Von Manten ha detto...

Ma sembri Bud Spencer xkè :

1 sei diventata il doppio più larga?
2 tiri pugnazzi sulla testa ai clienti?
3 hai per amico un bambino alieno di nome h7-25?

miwako ha detto...

@Nev e Mal:Speriamo che esca, è una tortura leggere Nana così, divorrarlo in un'ora e, per l'impazienza andare a cercare spoiler su internet :( !
@Giorgia:è vero, e incredibile come a volte gli stimoli vengano dalle situazione più inaspettate,dalle cose più frustranti!
@carpe diem:infatti il pensiero dell'erasmus e dei soldi mi ripaga di tutte le fatiche fango, e so che per te è lo stesso con la tua casina nuova under construction ^_^
@mark:Anche se non sai quanto vorrei prendere a pugnazzi certi clienti, con tanto di onomatopea, la somiglianza con Bud viene dagli occhi:certe mattine sono talmente gonfi che non posso farci niente, sembro Bud Spencer!!!