sabato 18 aprile 2009

NOBODY PUTS PATRICK IN A CORNER


Non sono mai stata una regina del gossip, non so che dieta segua Britney Spears (forse nessuna?), quanti siano gli anni di differenza tra Demi e Ashton, non so se Miley Cyrus voglia arrivare vergine fino alla morte e cose simili. So solo ciò che rimbalza da un giornale all'altro, da un programma tv all'altro, per forza di cose, per la loro onnipresenza in qualsiasi canale informativo, credo che anche mia nonna sappia quanti figli hanno i Brangelina. E tutto questo gossip dal dorato mondo dello star system mi lascia abbastanza indifferente, se non fosse che, in alcuni casi, la notizia mi tocca, e non posso fare a meno di parlarne. E' questo il caso. Patrick Swayze, ballerino strabiliante che fa ondeggiare lo statuario fondoschiena e la "coppa lunga" a ritmo di musica in Dirty Dancing, triste fantasma che non vuole lasciare la sua donna senza averle detto per l'ultima volta che l'ama in Ghost, biondissimo e carismatico surfista che rapina banche con la sua gang travestiti da ex presidenti in Point Break, è in fin di vita. Divorato da un tumore al pancreas, è stato in chemioterapia fino a gennaio quando ha deciso di smettere, dopo che i dottori hanno detto di non poter fare più nulla per lui. Non sono mai stata una sua fan accanita, e non posso certo dire di aver visto tutti i suoi film, ma Dirty Dancing è uno di quei film ultra-generazionali intramontabili, chi non ricorda la sua schiena scolpita e sudata che trascina quel rospo di Baby in una salsa caliente? Chi può dimenticare la mitica frase "nessuno mette baby in un angolo!"? E chi, ancora, non ha sentito l'irresistibile impulso di ballare vedendolo in quella fantastica camminata anni '80 in mezzo al pubblico, con la camicia attillatissima aperta fino all'ombelico nella scena finale?"Now I've had the time of my life" recita la canzone, triste destino? forse, ma noi speriamo non sia vero, noi speriamo che ce la farà il nostro Patrick, che non si arrenderà, ma comunque vada saremo con te, NOBODY PUTS PATRICK IN A CORNER.

http://www.youtube.com/watch?v=7GBy7rBzz_I

1 commento:

carpe diem ha detto...

sono da alcune settimane che vedo articoli su giornali o su internet su lui, il ballerino più affascinante che ci sia mai stato, nemmeno Kledi lo si può paragonare a lui!
mi spiace e mi fa tristezza vedere il suo viso scarno e pieno di sofferenza

carpe diem...