sabato 28 agosto 2010

DREAMER'S HEART

Qual era il vostro sogno da bambini? Quello che vi teneva svegli la notte, nei vostri letti, a fantasticare su come sarebbe stato bello se si fosse avverato, ne avevate uno uno? Ne sono certa. Il mio primo sogno in assoluto, è stato fare l'acrobata, più esattamente la contorsionista. Guardavo il circo in tv, e sognavo come sarebbe stato bello percorrere una fune in equilibrio sulle mani, per poi piegarmi in 4 e rinchiudermi in una scatola trasparente, con il corpo al contrario e i piedi accanto al viso; sognavo quei costumini viola pieni di paillettes, affascinata dai gesti aggraziati delle circensi asiatiche, ammaliata da quei piccoli corpi che sembravano vetro fuso, luccicante e malleabile. Così indossavo il body di qualche cugina più grande (col malcelato intento di assumere portamento, grazia e movenze di Cindy Crawford durante le sue lezioni di aerobica in videocassetta), e mi contorcevo sul divano, simulando una grande performance. Gambe e braccia erano già incredibilmente lunghe, e con la tipica elasticità che rende i bambini a prova di rimbalzo e quasi indistruttibili, me ne stavo li, con una gamba dietro la testa, ammirata da un pubblico concitato , convinta non applaudissero solo in quanto esseri invertebrati, ad immaginare una vita tra funi tese da un paese all'altro, carovane un po' fatiscenti e piene di lampade, Moira Orfei che ci chiamava per il te delle 5 , cerchi di fuoco a creare il perimetro della doccia (rigorosamente sotto le stelle) e trapezisti che mi portavano la colazione a letto con un triplo salto carpiato e una rosa in bocca. E sapete qual è la cosa buffa? Che ci ho creduto davvero. Fino a che non è subentrata la genialata successiva, davvero pensavo avrei fatto la contorsionista. Tuttora, ogni tanto, mi capita di ritrovarmi con la gamba dietro la testa, oppure attorcigliata in posizioni improbabili nel vano tentativo di entrare nel cestello della lavatrice ad immaginare vite che non sono la mia ... sarà che una piccola parte di noi, rimane bloccata li, a quando hai 5 anni e tutto, ma proprio tutto, ti sembra possibile.

Qual era il vostro sogno?

5 commenti:

Carlotta ha detto...

ciao!! il mio - che tristezza - era fare la maestra! davvero avevi tutti quegli orsetti del cuore?!?!

carpe diem ha detto...

il mio fango era fare la modella,ma mi sa che non ho nè fisico e nè altezza adatta,infatti dopo mi sono buttata su un'altro campo...volevo fare la fioraia amavo e amo tuttora i fiori.

tati ha detto...

che post interessante....e bello da leggere!!
io da piccola desideravo fare la ballerina...=) e.......la farmacista!! (desideravo cercare le medicine nei cassetti.......no comment!)

miwako ha detto...

@ carlotta: non è così triste, se ci pensi credo che ognuna di noi abbia giocato a fare la maestra!!! E per quanto riguarda gli orsetti del cuore, purtroppo no, ma li avrei tanto tanto voluti :D
@fango: Va beh fango, la modella sta a te come l'acrobata sta a me, la proporzione matematica torna perfettamente!!! Ma lo sai che ti vedrei a lavorare con i fiori?!
@tati: Hahahahaaaa,non ho potuto fare a meno di ridere! Ma non fraintendere, non per prenderti in giro, solamente perchè l'immagine di una bambina che gioca a fare la farmacista è abbastanza insolita! Grazie della visita e benvenuta nella blogosfera ^_^

carpe diem ha detto...

davvero mi vedresti con i fiori fango?mi piacciono tanto