lunedì 31 gennaio 2011

SOMETHING ABOUT ME

Allora, inizio ringraziando Carpe Diem che mi ha coinvolto in questa catena dei blog@mici, poi, come da copione, passo a raccontare 7 cose di me, e infine nominerò altri 10 blog!
1) Da un po'di tempo a questa parte ho riflettuto seriamente su ciò che dicono i miei capelli di me; arrivo svelta alle conclusioni: poco! Sono dannatamente lunghi, fatta eccezione per una frangia piena che ultimamente sposto di lato, sono di un castano freddo e invernale che ricorda certi legni pregiati, sono mossi e sono (modestie a parte) dannatamente belli. E allora perchè ultimamente penso solo che li vorrei cortissimi e dello stesso blu di Lucia Bosè?
2) Quando sono sola in casa mi piace girare nuda mentre salto e canto. Lo so, non ho più 5 anni, ma quando ci siamo solo io e una casa vuota, il mondo la fuori mi sembra così poco allettante, che il mio piccolo lusso (strana scala di valori) gratuito e segreto, è togliere i vestiti (in estate eh, mica sono scema!), alzare la musica e cantare, magari mentre una doppia razione di muffins sta cuocendo nel forno!
3)L'anno scorso, esattamente in questo periodo, ho partecipato ad una gara che consisteva nel mangiare la maggior quantità di Nutella possibile. Sono rimasta in testa per un mese poi ho abbandonato. Ma niente cancella il fatto che ho mangiato 5,2 kg di Nutella in un mese. E scusate se è poco.
4) Conosco a memoria le battute di "Mamma, ho perso l'aereo". Lo so,non dovrei vantarmene, ma quand'ero piccola era il mio film di Natale per eccellenza, e tale è rimasto. Così, ogni anno quando lo guardo, non posso fare a meno di ripetere ogni singola battuta, sembro veramente indemoniata in quei momenti, soprattutto perchè ci metto una verve da attrice sotto provino!
5) Questa è una cosa di cui mi vergogno particolarmente, ma proprio per questo, siate clementi! Non sono mai stata a Roma. Sono stata in mezza Italia, in Svizzera, in Germania, in Austria, in Svezia, in Russia e in Finlandia. E non sono mai stata a Roma. Lo so, sono uno scandalo vivente, ma prometto che rimedierò.
6) Uno dei miei sogni è, in assoluto quello di possedere un vestito da sposa. Non importa per farci cosa, molto probabilmente nulla di ciò per cui è stato progettato. Ma mi piacerebbe tanto indossarlo per andare a farci la spesa. Immaginate la scena: inserisco una moneta nel carrello, le porte scorrevoli si aprono, ed entro io, in tutto il mio metro e ottanta di altezza incedendo mesta e lenta, in un frusciare di seta e tulle, con uno strascico di tre metri e la schiena scoperta, col più bel vestito da sposa (e auspicabilmente anche l'unico) che le gialle e tristi luci al neon del LIDL abbiano mai visto! E la mia camminata nuziale verrebbe interrotta solo dalle romantiche sirene della neuro che viene a prendermi, portando con sè un bellissimo abito bianco con le maniche unite ai polsi che aspetta solo me. Hahahahahaaa!!!
7) Quand'ero piccola adoravo Mary Poppins. Per lei, per le musiche, i vestiti, i balletti coordinati sui tetti, lo spazzacamino, quegli stivaletti alla caviglia così "istitutrice del periodo vittoriano", l'inconfondibile voce di Julie Andrews (poi e della sua doppiatrice prima, devo ammetterlo!), l'ombrello, le pozzanghere, le corse coi cavalli e quella patina di favola che caratterizza tutto il film. La adoravo e credevo che tutto ciò che vedevo, da qualche parte nell'universo infinito potesse accadere davvero. E perchè non proprio a casa mia? Mossa da questa implacabile convinzione, decisi che era il momento della prova del nove. Così, in un caldo pomeriggio di primavera come tanti, mi lanciai nel vuoto armata solo di un ombrello e di tutta la fiducia immotivata e incrollabile che solo un bambino di sei anni può avere. Fortunatamente il terrazzo di casa mia è alto meno di due metri da terra, e c'è una soffice erbetta che ha impedito alle mie ossa di spaccarsi...questo e un po'di fortuna! Non ho volato, ma ricordo quel giorno con una tenerezza infinita.

Ecco qua, 7 cose di me; qualcosa che amo, qualcosa che ho fatto e che mi fa sorridere, qualcosa che di cui mi vergogno, qualcos'altro che ha il sapore di un'infanzia felice.
E ora le nomine:
Pier e la sua diligenza
Rory
Marzia
Aluccia
Gatta Sorniona
Virgo83
Carlotta ovvero il Principino. Visto che Carpe Diem ti ha già nominata, pensavo che potresti raccontarci qualcosa sul Principino, che ne dici?
I blog non sono esattamente dieci, ma non sono mai stata brava a contare!

13 commenti:

Carlotta ha detto...

ahahah ok, accetto. 7 cose sul principino, di cui da adulto si vergognerà a morte. Un po' come mia madre mostra in giro le foto stupide che mi faceva da bambina e ogni volta vorrei sotterrarmi ;-)

miwako ha detto...

ne abbiamo tutti di scheletri del genere, il principino converrà che la sua giovine età è un'ottima giustificazione a tutto! ^_^

Pier ha detto...

Gulp ... sette cose di me?

intanto dico subito che l'idea dei capelli blu è una gran figata :)

per il resto come nei migliori colloqui di lavoro.. vi faremo sapere.

miwako ha detto...

Vero? Pier, se vuoi un giorno ce li facciamo insieme, così per farci coraggio! Io non sono una di quelle che aspettano la fine del mondo con i Maya, ma se tu sei tra quelli fissiamo una data intorno a fine 2011!!!

carpe diem ha detto...

bene fango grazie per aver accetato quello di Mary Poppins non la sapevo pero' sai!

Pier ha detto...

di solito mi scrivo delle date un pò come faceva Zeno della famosa coscienza ... e per i capelli blu...già fatto :)
una volta la tinta nera con riflessi blu e poi ... parrucca blu. lo so sono pazzo, ma non ho resistito.
....e poi mi dona una cifra.

Marzia_ ha detto...

Ma grazie!
Appena esco dalla fase topo di biblioteca risponderò al tuo post divertentissimo: anchio adoravo Marie Poppins :)

miwako ha detto...

@ Carpe diem: ma dai??? wahahhaahaa, incredibile, dopo tutti questi anni, ancora c'è qualcosa che non sappiamo l'una dell'altra!
@ Pier: ma tu sei appena assurto a mio mito vivente!!! Semmai pensassi che è venuto il momento di ravvivare il tuo blu in nome dei vecchi tempi, fammelo sapere!
@ Marzia: Non preoccuparti, conosco ESATTAMENTE le sabbie mobili in cui ti torvi, se alzi gli occhi dai tomi della treccani vedrai una nuvole di fumo uscire da una pila di libri disordinati. Ecco, quella sono io :D

Carlotta ha detto...

fatto!!

carpe diem ha detto...

davvero fango mica lo sapevo!

Rori ha detto...

4 e 7 (tranne il salto)...anche io!!! non ho molto tempo in questi giorni, vedrò cosa posso fare!!!

miwako ha detto...

Grazie a tutti, commentanti e non, partecipanti e non! Probabilmente non farò in tempo a commentare i vostri post visto che nei prossimi giorni sarò a Londra, vado a conoscere la regina ^_^
Rimedierò al ritorno , un abbraccio a tutti

monia ha detto...

Grazie per avermi nominata!
Ho provveduto a mandare avanti la catena ;)