venerdì 25 marzo 2011

SCRIVI CHE TI PASSA, LEGGI CHE TI INGRASSA

Ho iniziato un corso di scrittura creativa. Erano almeno due anni che pensavo che, si, sarebbe proprio qualcosa che vorrei fare. Ed ora, Stè ha scovato su un blog un articoletto che parlava di questo corso, un seminario più che altro, suddiviso in cinque lezioni, organizzato dalla facoltà di Psicologia e tenuto dalla scrittrice Moony Witcher. E'interessante, stimolante, a volte vagamente frustrante, proprio come l'ho sempre immaginato. So che cinque lezioni di tre ore sono un tempo troppo breve per imparare a scrivere, a delineare un buon racconto o, addirittura, a strutturare un romanzo, ma è un inizio. O, almeno, vorrei che lo fosse. Produrre un romanzo, o comunque un racconto, richiede tempo, soprattutto quando si è completamente inesperti, soprattutto se non hai idea di come si faccia, soprattutto se sei me. Perchè io, sono nota al mondo come la più grande abbandonatrice di cose a metà per mancanza di volontà. Ma vorrei che questa fosse una cosa che riesco a coltivare. Non ambisco alla pubblicazione o a qualsiasi altra forma di notorietà. Per ora, per me, sarebbe un traguardo più che sufficiente riuscire a terminarlo, un racconto. I vari incipit si sono accumulati nel mio hard disk come polvere su un vecchio volume dell'enciclopedia geografica. E questo principalmente per mancanza di struttura, credo. Ma se manca la struttura, è ovvio che non si riesca a procedere oltre poche pagine, considerando che è la spina dorsale di un racconto o di un romanzo. Quindi proverò a partire dallo scheletro per arrivare alla stesura. Sto imparando e avrò bisogno di tempo, anche perchè non avrei potuto scegliere periodo peggiore per mettermi a seguire un corso che mi esalta totalmente! 

Comunque sia, se passate di qua entro domani e avete voglia di buttarvi in un'esperienza carina, diversa, e decisamente utile, fate come me e REGALATE UN LIBRO AD UNO SCONOSCIUTO!!! L'iniziativa si chiama " Leggere leggere leggere", si svolgerà domani 25 marzo 2011 e spero saremo tanti. DOVE? In tutta Italia, ovunque vi troviate sul territorio nazionale, qualunque cosa abbiate da fare, scegliete un libro e regalatelo ad un perfetto sconosciuto! PERCHE'? Innanzi tutto perchè è un bel gesto, emozionante per chi lo fa e per chi lo riceve, e poi perchè in Italia le statistiche che attestano il numero di lettori sono incredibilmente basse, perchè non provare a fare un gesto altruistico immotivato e appagante? CHI E' STATO? L'ideatore di tutto questo, colui che l'anno scorso ha dato vita a questo evento col semplice tam tam virtuale, si chiama Alberto Schiariti, un ragazzo di Empoli che ha lanciato questa proposta con la speranza di riuscire a diffondere la voce. E così è stato. Quasi 250.000 persone hanno partecipato nel 2010, donando un libro ad uno sconosciuto. All'epoca, ero in Finlandia, ma quest'anno visto che sono in patria non posso non prendere parte a questa bella iniziativa! Per chi volesse saperne di più, ecco IL POST e IL SITO; inoltre, potrete trovare l'iniziativa anche su facebook digitando "Leggere, leggere, leggere"! 

Per l'occasione ho scelto "L'Alchimista", di Monsignor Coelho, uno dei libri che mi è rimasto dentro; non solo per quello che dice, ma anche per quello che non dice, per quella rara capacità di condurti per mano a vedere ciò che si nasconde dietro le parole, ciò che si legge tra le righe, ciò che si annida nelle pieghe dell'esistenza. Non so come andrà, sono emozionata e non ho idea di come avverrà "l'abbordaggio", ma spero andrà bene!

6 commenti:

Alice ha detto...

Anche io ho il sogno nel cassetto di scrivere un romanzo, chissà...!!

Carlotta ha detto...

Adesso vado a leggere il post, ma fammi capire: esco di casa con un libro e lo regalo ad uno sconosciuto che incontro per strada? mmmm non oso immaginare le reazioni nella mia città

carpe diem ha detto...

fai bene fango se è una cosa che volevi fare!

miwako ha detto...

@Alice: Chissà, esatto! Non si sa mai che un giorno ne saremo capaci!
@Carlotta: esatto!!! Magari scrivici una dedica, o una piccola spiegazione! Fammi sapere se ti armi di coraggio e un po'di sfacciataggine, credo funzioni!
@Carpe diem: Infatti, spero di ricavarne qualcosa, che mi sia utile insomma; ma penso proprio di si!

Marzia_ ha detto...

Ma che bello questo corso!
Non sapevo che anche quest'anno si facesse la giornata per regalare i libri agli sconosciuti: peccato, era proprio un'idea carina :)

miwako ha detto...

@Marzia: Potresti regalarlo comunque, rimane un bel gesto, anche se fatto il giorno dopo!