sabato 31 marzo 2012

L'AQUOIBONISTE




7,4 km percorsi.
3,5 kg peso stimato portatile e libri.
1 ora e mezza di cammino.
8 ore di studio.
5 all'aperto.
4 di sonno.
1 ufficio.
200 documenti.
100 sigarette.
7 caffè.
1 sole a cui era impossibile non sorridere.
1 micropizza napolese con funghi, zucchine e gorgonzola.
1 dente da devitalizzare.
1 settimana alla gogna.
1 paio di mutande da uomo. Comode, per altro.
1 velo di rossetto rosso. Red Lipstick Therapy.
0 forze rimanenti. Vado a dormire.


3 commenti:

Nome: Venerabile Cognome: Vetusto ha detto...

Come capitolo di un romanzo, potrebbe essere un'idea.Come novella, rientra magnificamente nella categoria "esercizi di scrittura sperimentale".
Per eventuali organi inquirenti, in caso di delitto, ottimo materiale indiziario.
Per uno psichiatra, pappa fatta pronta per la diagnosi e parcella equivalente a soldi incassati e non guadagnati.
Per ora mi fermo. Penso che al tuo risveglio, tu abbia abbastanza da accompagnare alla tua colazione (a proposito della quale il link è d'obbligo al tuo precedente post).
PS: Vetusto Venerabile, convengo, rappresenta il miglior frutto dell'unione dei nostri talenti. Un figlio in carne ed ossa sarebbe stato senz'altro molto ma molto più da perfezionare ammessa la possibilità di smontare e rimontare un neonato.

Pier ha detto...

io cmq le mutande gliele restituirei

miwako ha detto...

@ Venerabile Vetusto miglior figlio mai concepito; proprio MAI e proprio CONCEPITO: E poi dicono che con l'andare degli anni la vista diminuisce. A me, sembra che tu ci veda sempre lungo.

@ Pier: Anch'io. Alla prossima lavatrice, adempierò al mio dovere saldando il debito in mutande. Meglio se con le stesse che mi sono state prestate.