giovedì 26 aprile 2012

# 2 #

Paturnieosa oggi.
Si piange, si fugge dalla gente e al tempo stesso si vorrebbe abbracciare tutti.
E l'errata corrige da stendere, le tesi da consegnare, il discorso da provare, vestito e scarpe da cercare, accoglienza parenti da fare.
Tutto in un giorno, tutto domani.
Training autogeno per impedire all'ansia di superare i livelli di guardia.
Tanto, in qualche modo, deve tornare tutto.
Ultimo giorno prima di chiudere il cerchio.
Un groviglio di emozioni dentro che non saprei spiegare.
Per la discussione, la mia famiglia, le persone che amo; ma anche le cose che finiscono, il simbolismo insito nello zenit di un percorso, tutti quei "vorrei" che mi pendono dagli occhi come foglie da un albero.

Sarà anche vero che piangere non serve a niente, ma se è per questo, nemmeno il contrario. Chi l'ha deciso, poi, che piangere sia inevitabilmente una cosa negativa?

2. Come gli occhi, i piedi, le mani; come Olio e Stanlio, Batman e Robin, Vanna Marchi e Do Nascimento.


7 commenti:

Mami ha detto...

Io non penso che piangere sia una cosa negativa; alla fine, in un modo o nell'altro, aiuta a sentirsi a meglio. :)

In bocca al lupo Cesca!!! Dai che andrà tutto bene ^o^

Anonimo ha detto...

Il grande giorno è arrivato, e ti meriti che tutto vada per il meglio!In bocca al lupo Francesca, di cuore.
Sofia

Gab ha detto...

Countdown to extinction... Sei un genio del blog-marketing! ^_^

Eduardo e Peppino: gli esami non finiscono mai...

un abbraccio, Gab

carpe diem ha detto...

fango sono con te sempre...e piangi che non fa sempre male anzi..si piange anche per gioia

Pier ha detto...

che poi io mica lo ricordo se ho pianto prima dopo o durante la tesi ecchisseloricorda.
Ricordo soltanto che il prima è tutto enorme, complicato, da sistemare e il durante dura un attimo e dopo ...
(telodicodopo)

ma che scarpe ti metti? :)

miwako ha detto...

@ Mami: Grazie Maialino! A questo punto DEVE andare tutto bene, anche oggi ne sono successe duemila! Ma ormai sono invincibile, andrà bene ^___^

@ Sofia: Grazie davvero! E, sorprattutto, crepi!

@ Gab: Eduardo e Peppino hanno stra-ragione. Ma domani, cascasse il mondo, mi laureo. Ce ne sarà uno in menoooooo ^___^

@ Carpe diem: Lo so. Come se fossì qui.

@ Pier: mica potevo optare per la sobrietà: stivale da amazzone color fango e vestito corallo, corto davanti e lungo dietro! Voglio essere un inno al kitsch! ^_____^

neb ha detto...

Just for now a me ha accompagnato mentre vedevo, scrivevo, parlavo.

Gioia rivederla!

Oh crepi tutto eh ...e tutti (o almeno alcuni)